Ad esempio se riceve € 200,00 al mese può fare domanda per un assegno di maternità di € 148,12 al mese per 5 mesi (€ 148,12 x 5 mesi = € 740,60). L’assegno di maternità dello Stato è una somma di denaro (pari a 2.086,24 euro) che le neo genitrici lavoratrici o ex-lavoratrici possono richiedere in occasione della nascita del proprio figlio, le quali non lavorano o hanno lavori precari registrati come atipici e discontinui. Allora puoi richiedere l’assegno di maternità. Il limite di reddito ISEE da tenere in considerazione … Con il segno + puoi espandere la sezione che ti interessa. Per cui alla neo mamma spettano in tutto 1.740,60 euro annuali. Questo incentivo economico è destinato, invece, alle donne disoccupate e … Dopo un paio di mesi ti consiglio comunque di rivolgerti al Comune per conoscere lo stato di avanzamento della domanda ed eventualmente fare un sollecito. Qui ci sarà lo strumento per richiedere questa prestazione o servizio. L’assegno di maternità dello Stato per mamme lavoratrici precarie Il prerequisito per il bonus maternità L’ assegno maternità dello Stato non va confuso con l’indennità di maternità, che è invece la retribuzione sostitutiva riconosciuta alle donne … L’assegno di maternità 2020 non è l’ assegno di maternità erogato dall’INPS, che spetta alle mamme lavoratrici. assegno di maternità di base concesso dai Comuni; assegno di maternità per lavori atipici e discontinui. Assegno maternità comune 2020 durata: il pagamento dell’assegno, spetta per un massimo di 5 mesi, per cui complessivamente, alla mamma che non lavora e non può vantare 3 contributi versati negli ultimi 18 mesi, spettano complessivamente 1.740,60 euro se il reddito ISEE non è superiore nel 2020 a 17.416,66 €. Se quindi hai fatto la domanda a gennaio riceverai il bonifico al massimo entro giugno. la concessione dell’assegno di maternità anno 2020 di cui all’art. Ecco cosa devi sapere. È un’impresa che necessita di forza, pazienza, coraggio e soprattutto di una base economica che permetta alla di soddisfarne tutte le esigenze. Si tratta di un assegno alternativo rispetto alla classica maternità garantita dall’Inps alle madri lavoratrici o precarie. © 2010-2017 Istituto Nazionale Previdenza Sociale. È di 2.132,39 euro il nuovo importo dell’assegno di maternità che lo Stato riconosce alle lavoratrici precarie e discontinue che diventano mamme nel corso del 2019. Sei appena diventata mamma ma hai problemi economici? Con l'approvazione del proprio medico, le donne in dolce attesa possono rimanere in servizio fino al nono mese, spostando così il periodo di astensione dal lavoro di 5 mesi a dopo il parto. and invest in CSS support. L’importo dell’assegno di maternità di Stato è stabilito ogni anno su base ISTAT. 74 della legge 26 marzo 2001 n 151), se spettante nella misura intera, è di € 348,12 per 5 mensilità, così per complessivi €. L’assegno di maternità dei Comuni 2020è un’agevolazione a carico dell’amministrazione comunale di residenza destinato alle mamme disoccupate e casalinghe che NON lavorano. I requisiti di assegnazione dell’assegno di maternità sono si differenziano in base al tipo di assegno: di Stato o di Comuni. Far crescere un bambino è una impresa molto importante per una mamma. n. 151/2001, a carico dei Comuni e pagata direttamente dall’INPS. Trascorsi due/tre mesi dall’invio della domanda però, ti consiglio di rivolgerti all’INPS per vedere lo stato di avanzamento della richiesta ed eventualmente fare un sollecito. 74 del D.Lgs. Qui di seguito ti elenco le differenze: È una prestazione economica riconosciuta dall’art.75 del D. Lgs. n. 151/2001, a carico dello Stato e pagata direttamente dall’INPS a coloro che svolgono lavori atipici e discontinui, in possesso dei seguenti requisiti: È una prestazione economica riconosciuta dall’art.75 del D. Lgs. Ricevi gratuitamente le nuove guide di economia e di finanza di Soldioggi.it direttamente al tuo indirizzo email. L’importo dell’assegno di maternità di Stato è stabilito ogni anno su base ISTAT. In questa guida ti spiego come funziona, a chi spetta, quanto è l’importo, come fare la richiesta e quale modulo di domanda serve, dunque dopo quanti giorni dalla richiesta arriva. L’assegno viene corrisposto dall’ … ASSEGNO DI MATERNITA' ANNO 2020 L'assegno di maternità è un contributo economico concesso alle madri italiane, comunitarie o extracomunitarie in possesso di carta di soggiorno o permesso di soggiorno per lungo periodo o titolare dello status di rifugiato politico o di protezione sussidiaria che, essendo casalinghe o disoccupate, non hanno copertura previdenziale. Copyright © 2018 Soldioggi.it tutti i diritti riservati. La domanda deve essere presentata entro sei mesi dalla nascita del bambino o dall'effettivo ingresso del minore in famiglia nel caso di adozione o affidamento, oppure in Italia in caso di adozione internazionale. Ai cittadini extracomunitari è richiesto il possesso del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo. Questo significa che il bonus bebè è cumulabile con l’assegno di maternità (che sia statale o comunale), per cui potresti aver diritto sia all’assegno di maternità che al bonus, se possiedi i requisiti richiesti. L'importo complessivo dell'assegno per l'anno 2020 (ai sensi dell'art. E’ una misura assistenziale a cui si può accedere anche senza aver maturato contributi INPS, quindi accessibile anche da casalinghe o disoccupate. A tal fine, consapevole delle responsabilità penali previste per falsità in atti e 1.740,60; per Il congedo di maternità approvato con la Legge di Bilancio del 2019, sarà riconfermato di pari passo per il 2020. Assegno di maternità dello Stato L’assegno di maternità per lavori atipici e discontinui, anche detto assegno di maternità dello Stato, è una prestazione previdenziale a carico dello Stato, concessa ed erogata direttamente dall’INPS (articolo 75 del decreto legislativo 26 marzo 2001, n. 151). se lavoratrice, deve avere almeno tre mesi di contribuzione per maternità nel periodo compreso tra i 18 e i nove mesi precedenti il parto o l'effettivo ingresso del bambino in famiglia in caso di adozione nazionale, affidamento preadottivo, oppure in Italia in caso di adozione internazionale; se ha lavorato almeno tre mesi e perso il diritto a prestazioni previdenziali o assistenziali, il lasso di tempo compreso tra la data della perdita del diritto e la data del parto o dell'effettivo ingresso in famiglia del bambino, in caso di adozione o affidamento, non deve superare né il periodo delle prestazioni godute né i nove mesi; se durante il periodo di gravidanza ha cessato di lavorare per recesso, anche volontario, dal rapporto di lavoro, deve poter far valere tre mesi di contribuzione nel periodo che va dai 18 ai nove mesi antecedenti al parto. Presso gli uffici comunali è possibile reperire i documenti e i moduli di richiesta (di norma variano da comune a comune). 151/2001 e al decreto del Ministro per la solidarietà sociale 452/2000. L'importo assegno maternità che spetta nel 2020 è pari a 348,12 euro per 5 mesi. L'assegno di maternità dello Stato erogato dall'INPS è una prestazione che spetta alle madri (e in alcuni casi ai padri) per ogni figlio biologico nato, adottato o in affidamento pre-adottivo. Quanto spetta per l'assegno di maternità e per quanti mesi? L’importo dell’assegno di maternità del comune, qualora, risulti spettante in misura intera, è pari 1.740,60 euro corrispondenti a 348,12 euro per 5 mensilità. Scarica subito il Modulo SR28 compilabile per richiedere l’assegno di maternità. Assegno di maternità comuni 2020 per le mamme disoccupate, a chi fare domanda quanti soldi ci sono per ogni figlio. Attenzione! Per le nascite avvenute nel 2020 l'importo dell'assegno è di € 348,12 mensili per cinque mensilità, per mamme con ISEE pari o inferiore a € 17.416,66. Sono inoltre indicati i limiti di reddito ai fini dell’indennità del congedo parentale e gli importi massimi per l’anno 2020, per l’indennità economica e l’accredito figurativo dei periodi di congedo, riconosciuti in favore dei familiari di disabili in situazione di gravità . Diverso è il discorso per gli assegni di maternità dei Comuni: essendo presentati direttamente presso l’ufficio comunale di residenza, vengono gestiti direttamente dal Comune e i tempi variano in base alla rapidità e al numero di richieste ricevute. Il contributo può essere … 1.740,60 per l’anno 2020; il figlio, se non è nato in Italia o non è cittadino di uno stato … I requisiti per accedervi sono diversi e puoi avere diritto all’uno o all’altro (purtroppo non sono cumulabili). al coniuge della madre adottante o dell'affidataria preadottiva; agli affidatari (non preadottivi) nel caso di non riconoscibilità o non riconoscimento da parte di entrambi i genitori. Per esprimere la tua opinione devi compilare i campi obbligatori evidenziati in rosso. Entrambi sono erogati dall’INPS ma il primo è a favore dei lavoratori precari con determinati requisiti contributivi (suddetti); il secondo è a favore di chi non ha i requisiti contributivi, è disoccupato e non supera un certo reddito. (adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({}); L’Assegno di maternità è una prestazione economica erogata direttamente dall’INPS a favore delle mamme che si trovano in particolari situazioni economiche disagiate. Vai alla navigazione del sito (sommario delle linee guida), Maternità, paternità e congedi matrimoniali, Maternità e congedo parentale lavoratori dipendenti, autonomi, gestione separata. L’assegno di maternità 2020, come per le agevolazioni degli anni precedenti, viene concesso in base al reddito e al patrimonio che possiede il nucleo famigliare della madre richiedente. Assegno di maternità 2018 del Comune: che cos’è? La prestazione assistenziale del comune è per un massimo di 5 mesi. Ovviamente, tutti i requisiti di cui sopra, devono essere posseduti all’atto della presentazione della domanda. Assegno di maternità Comuni Inps : chi ne ha diritto e dove richiederlo L’assegno di maternità dei Comuni 2020 è un’agevolazione a carico dell’amministrazione comunale di residenza destinato alle mamme disoccupate e casalinghe che NON lavorano. Importo dell’assegno di maternità: l’assegno di maternità per l’anno 2020, è pari ad € 1.740,60 e corrisponde a 5 mensilità da € 348,12 Come inoltro la domanda? La domanda per l’assegno di maternità dello Stato deve essere presentata alla sede INPS di competenza in via telematica, attraverso uno dei seguenti canali: Selezionando il pulsante puoi accedere direttamente al servizio o a un eventuale ulteriore menu di scelta. Assegni familiari e bonus maternità comuni 2020: lieve aumento per importo e limiti ISEE Gli assegni familiari riconosciuti alle famiglie numerose con almeno tre figli salgono per il 2020 a 145,14 euro di importo se spettanti in misura intera. L’assegno di maternità di Stato viene erogato solitamente entro 4/5 mesi sul conto corrente del richiedente in un unico importo. Assegno di maternità dello Stato L’assegno di maternità dello Stato è una prestazione erogata dall’INPS a beneficio di soggetti residenti in Italia, cittadini italiani o comunitari. Per la madre sono previsti i seguenti requisiti: Per il padre sono previsti i seguenti requisiti: In quest’ultimo caso non sono richiesti i requisiti sia dei tre mesi di contributi tra i 18 e i nove mesi precedenti e sia della perdita del diritto da non più di nove mesi a prestazioni previdenziali o assistenziali, in quanto il diritto all'assegno deriva dalla madre o donna deceduta. Come spieghiamo più oltre, gli importi del contributo sono determinati annualmente dall’INPS e resi noti tramite circolare. economica della maternità dall’Inps o dal datore di lavoro, oppure aver ricevuto prestazioni inferiori al valore dell'assegno ovvero a €. Dichiaro di aver letto e accettato le condizioni dell', Assegno sociale requisiti reddituali 2015, Come ottenere l’assegno ordinario di invalidità, Come ottenere l’assegno mensile di invalidità civile. Il valore dell’Indicatore della Situazione … If you see this, leave this form field blank Sono previste due tipologie di assegno di maternità INPS: Il primo è a carico dello Stato, il secondo a carico dei Comuni di residenza, ma entrambi vengono erogati direttamente dall’INPS. In quest'area è presente il contenuto della pagina. E' vietata la riproduzione, anche parziale, di tutti i contenuti pubblicati. Assegno di maternità L’importo dell’assegno mensile di maternità in misura intera (nascite, affidamenti preadottivi e adozioni senza affidamento dal 1° gennaio al 31 dicembre) nel 2020 è pari a 348,12 euro per cinque mensilità, per complessivi 1.740,60 euro. I requisiti generali richiesti per il diritto all’assegno di maternità di Stato sono la residenza in Italia e la cittadinanza italiana o di uno stato dell'Unione europea. Allo stato attuale il contributo economico che si ha diritto a ricevere, per la durata di 5 mesi, è di 338,89 euro al mese, quindi 1.694,45 euro in tutto. Attraverso l'indice della pagina puoi selezionare ogni singola voce per accedere direttamente alla sezione di tuo interesse. L’assegno di maternità dello Stato spetta: L'importo dell'assegno è rivalutato ogni anno sulla base della variazione dell'indice ISTAT dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati e quantificato nella circolare sui salari medi convenzionali che l’Istituto pubblica annualmente sul proprio sito. I requisiti reddituali per il diritto a questo assegno di maternità sono determinati ogni anno dall’INPS: per il 2016 il valore ISEE non deve superare i 16.954,95 euro. In questo caso la mamma può fare domanda per un assegno di maternità che sarà uguale alla cifra che manca per arrivare a € 348,12 al mese. Si va da qualche settimana a un massimo di 4/5 mesi. La richiesta per l’assegno di maternità di Stato va fatta presso gli uffici INPS entro sei mesi dal parto, oppure tramite il sito INPS, il call center INPS o i patronati. Chi ne ha diritto? Il congedo di maternità è stato riconfermato dalla legge di bilancio 2020. La domanda può essere fatta solamente compilando il modulo SR28. L’assegno di maternità 2018 erogato dal Comune di residenza è un’agevolazione pagata dall’Ente locale per conto dell’Inps alle mamme disoccupate e casalinghe che non lavorano o che non hanno accumulato almeno 3 mesi di contributi nell’ultimo anno e mezzo e che hanno un bambino loro, adottato o in affidamento preadottivo. L’importo dell’assegno di maternità dei Comuni é invece pari a 338,89 per cinque mensilità (in totale 1.694,45 euro) come stabilito dalla circolare INPS 46/2016. La legge di bilancio 2020 ha confermato entrambi gli assegni di maternità: sia quello dello Stato – che riguarda le lavoratrici atipiche – sia quello dei Comuni – che riguarda le mamme disoccupate. Naturalmente, tra i requisiti necessari per ottenere l'assegno maternità 2021 dallo Guida. Per l’anno 2020 l’assegno, se spettante in misura intera, è pari a euro 348,12 mensili per cinque mensilità, per complessivi euro 1.740,60. L'assegno di maternità per lavori atipici e discontinui, anche detto assegno di maternità dello Stato, è una prestazione previdenziale a carico dello Stato, concessa ed erogata direttamente dall'INPS (articolo 75 del decreto legislativo 26 marzo 2001, n. 151). L'assegno di maternità per lavori atipici e discontinui, anche detto assegno di maternità dello Stato, è una prestazione previdenziale a carico dello Stato, concessa ed erogata direttamente dall'INPS (articolo 75 del decreto legislativo 26 marzo 2001, n. 151). Quello che conta è che siano rispettati i requisiti contributivi (per l’assegno di Stato) e quelli reddituali (per l’assegno dei Comuni). Per l’anno 2016 é pari a circa 2.000 euro.L’importo dell’assegno di maternità dei Comuni é invece pari a 338,89 per cinque mensilità (in totale 1.694,45 euro) come stabilito dalla circolare INPS 46/2016. in caso di abbandono del figlio da parte della madre o di affidamento esclusivo del figlio al padre, al momento dell'abbandono o dell'affidamento esclusivo deve essere in possesso dei requisiti contributivi previsti per la madre; se è affidatario preadottivo, in caso di separazione dei coniugi avvenuta durante la procedura di affidamento preadottivo, al momento dell'affidamento deve essere in possesso dei requisiti contributivi previsti per la madre; se è padre adottante, nel caso di adozione senza affidamento durante la separazione dei coniugi, al momento dell'adozione deve essere in possesso dei requisiti contributivi previsti per la madre; se è padre adottante non coniugato, in caso di adozione pronunciata solo nei suoi confronti, al momento dell'adozione deve essere in possesso dei requisiti contributivi previsti per la madre; se ha riconosciuto il neonato o è coniuge della donna adottante o affidataria preadottiva, in caso di decesso della madre naturale o di quella adottiva o affidataria preadottiva, al momento della domanda, sono necessari il regolare soggiorno e residenza in Italia del padre o del coniuge della deceduta, la presenza del minore presso la sua famiglia anagrafica, la potestà sul minore, il non affidamento del minore presso terzi e che la donna deceduta non abbia già usufruito dell’assegno. L’ assegno di maternità concesso dal Comune o dallo Stato viene erogato attraverso l’INPS e consente alle famiglie di disporre di un aiuto concreto, ma i due assegni non sono cumulabili. Per il 2020 l'importo dell’ Assegno mensile per il Nucleo Familiare – nella misura intera – è di 145,14 euro. Note trimestrali sulle tendenze dell'occupazione, Osservatori statistici e altre statistiche. L’assegno di maternità è erogato dall’INPS a favore di lavoratrici atipiche o disoccupate o casalinghe; il bonus bebè è invece un ulteriore assegno (una tantum) che viene erogato solamente per la nascita del bambino. La domanda per l’assegno di maternità dei Comuni va invece fatta direttamente al Comune di residenza. Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per funzionalità quali la condivisione sui social network e/o la visualizzazione di media. L’assegno di maternità (statale o comunale) non spetta solo per il primo figlio, ma anche per il secondo, il terzo, il quarto figlio. Assegno di maternità e bonus bebè non sono la stessa cosa. Le neo mamme hanno a disposizione una serie di … L’assegno di maternità è un aiuto erogato dallo Stato e dai Comuni che ti permette di affrontare la maternità con più tranquillità. Contact Center al numero 803 164 (gratuito da rete fissa) oppure 06 164 164 da rete mobile; patronati, attraverso i servizi telematici offerti dagli stessi. Per l’anno 2016 é pari a circa 2.000 euro. Il diritto di accesso al beneficio e l’importo spettante vengono determinati sulla base del valore ISEE. Assegno per il nucleo familiare e assegno di maternità Rivalutato per l’anno 2020, l’ assegno per il nucleo familiare con tre o più figli minori di 18 anni e l’assegno di maternità per le donne disoccupate, senza alcuna prestazione a sostegno del reddito, come ad …