L'alta via dell'Adamello (Sentiero n. 1) è uno splendido percorso di trekking. L’itinerario per la salita al rifugio Garibaldi attraversa la Val D’Avio, in provincia di Brescia, nel Parco dell’Adamello caratterizzata da numerosi laghi artificiali e laghetti naturali. Attraversa in modo coerente da sud a nord (o viceversa) la dimensione maggiore del Parco Adamello, mantenendosi in corretto equilibrio tra impegno senza eccessive difficoltà e accessibilità per… tutti (purché ben allenati) senza per questo essere banale. Ovviamente è consigliato percorrerla solo … Tra i due grandi parchi dell’Adamello e dello StelvioTempo di percorrenzaPercorso ad anello: ore 4.50.Utilizzando la seggiovia in salita e in discesa si … Da questo ponte in legno si conclude la nostra scalata al Passo Gavia, dal mio punto di vista una delle salite che merita assolutamente di essere fatta non quanto per la strada in se, ma per il contesto ambientale in cui è collocata, e penso che la profusione di fotografie che ho scattato possano senza dubbio giustificare quanto sto scrivendo. Questo itinerario ha anche una valenza storica in quanto questo era il percorso seguito dagli alpini durante la Prima Guerra Mondiale per accedere alla prima linea sui ghiacciai. La ferrata è relativamente facile ma è inserita in un contesto d'alta montagna dal forte carattere alpinistico e quindi riservata a escursionisti esperti di ferrate e ambienti di elevata quota. 3 anni fa sono salito dal lato del sentiero attrezzato Matarot (arrivati al rifugio ma ridiscesi in giornata dalla stessa parte). SULLE CRESTE DEL TONALE. Il percorso proposto prevede la ferrata del Sentiero dei Fiori, la traversata della vedretta del Mandrone per raggiungere il Cannone 149 e il Rifugio Ai Caduti dell'Adamello alle Lobbie, infine, la salita al Corno di Cavento. La famosa via ferrata Sentiero dei Fiori in giornata o in due giorni. 29 giu 2016 - E' la terza volta che provo ad inserire la salita verso il Rifugio Ai Caduti dell'Adamello in un giro ad anello, ed è stata la volta buona. EDIT 31/12/2020 – Per chi stesse cercando la Cima Adamello con salita dalla Val Genova, vi rimandiamo alla nostra relazione del 2020. (ITINERARI tratti da “Escursioni nel Parco dell’Adamello di Silvio Frattini e Carmela Contino) 1. Salita alla vetta. Sentiero Numero 1 - Alta Via dell'Adamello. … Una grande traversata dal Passo del Tonale alla val di Borzago. Per salire alla cima principale dell’Adamello una vera e propria via normale non esiste, ovvero esiste un itinerario diverso a seconda della valle scelta come punto di partenza. L’Adamello Tour è una delle più belle escursioni delle Alpi che tocca i luoghi storici della Grande Guerra: Rifugio ai Caduti dell’Adamello, Il Cannone “Ippopotamo”, il Pian di Neve, il Rifugio Garibaldi. I primi salitori scelsero la Val Genova, attraverso i ghiacciai dell’Adamello, del Mandrone e del Pian di Neve. La ferrata è solitamente inserita all'interno della salita all'Adamello. I primi salitori scelsero la Val Genova, attraverso i ghiacciai del Mandrone, del Pian di Neve e dell'Adamello. Per salire alla cima principale dell'Adamello una vera e propria via normale non esiste, ovvero esiste un itinerario diverso a seconda della valle scelta come punto di partenza.. Quando quest’estate siamo partiti per Campiglio ci siamo portati su l’attrezzatura più variegata, in modo tale da essere poi liberi di fare qualsiasi cosa a seconda delle condizioni meteo e della montagna. 3° giorno: Salita alla Cima Lares 3252 m e discesa al rifugio; 4° giorno: Salita per il Pian di Neve all'Adamello 3554 m. Discesa e salita al Corno Bianco 3434 m. Discesa sulla Vedretta Mandrone e salita al rifugio; 5° giorno: Discesa sulla V. Mandrone e salita al P. Venezia 3285 m. Salita alla vetta. Le cime dell’Adamello e della Presanella con le loro rocce granitiche e la vedretta del Mandrone sono le vere protagoniste di questo trekking alpinistico che si sviluppa tra la Val di Sole e la Val Rendena all’interno della più grande area protetta trentina, il Parco Naturale Adamello-Brenta.